Menu Contatti

CHE ORE SONO? IL JET-LAG SECONDO LA SCIENZA

12/10/20

CHE ORE SONO? IL JET-LAG SECONDO LA SCIENZA

Alzi la mano chi non ha dovuto fare i conti almeno una volta con i sintomi del Jet-Lag!

La “Sindrome da Fuso Orario” è un insieme di disturbi che colpiscono chi attraversa più fusi, generalmente durante un volo intercontinentale. L’organismo umano infatti è sincronizzato su un ritmo di 24 ore scadenzato dal susseguirsi del giorno e della notte, sul quale si basano le abitudini di vita personali.

Quello che noi chiamiamo “orologio interno” viene definitivo scientificamente ritmo circadiano, ed è abbastanza rigido, ecco perché quando non viene rispettato può generare malesseri e disturbi come quelli associati al Jet-Lag.

 

Il ritmo circadiano

Il ritmo circadiano è un complesso meccanismo che scandisce i nostri ritmi biologici in sintonia con l’ambiente che ci circonda.

CHE ORE SONO? IL JET-LAG SECONDO LA SCIENZA

Nel 2017, gli scienziati Jeffrey C. Hall, Michael Rosbash e Michael W. Young hanno vinto il Nobel per la Fisiologia e la Medicina, grazie alla scoperta dei meccanismi molecolari che controllano il ritmo circadiano. Essi infatti sono riusciti a dimostrare che il nostro “orologio interno” è una questione puramente genetica: isolando i geni interessati e studiando i meccanismi molecolari del loro funzionamento, hanno permesso di comprendere a fondo il funzionamento dell’orologio biologico di ognuno di noi.

Da questa scoperta, la possibilità di identificare tre diversi tipi di ritmi prevalenti, cosiddetti “cronotipi”:

 

Jet-Lag: cos’è esattamente

I sintomi del Jet-Lag si manifestano quando il nostro ritmo circadiano viene “scombussolato” da una serie di eventi che richiedono un adattamento a nuovi tempi luce/buio. Questo comporta una serie di reazioni fisiologiche tra cui: alterazione della secrezione ormonale, variazione della pressione arteriosa e cambiamenti in alcuni parametri della circolazione sanguigna, come ad esempio un aumento del cortisolo, ormone dello stress.

L’intensità dei sintomi non è uguale per tutti, ma varia a seconda dell’età, delle ore di sonno abituali e del cronotipo di appartenenza.

CHE ORE SONO? IL JET-LAG SECONDO LA SCIENZA

Curiosità: il Jet-Lag tende a manifestarsi solo nel caso di voli verso Est o Ovest, e non quando ci si sposta da Nord a Sud e viceversa. Inoltre, i sintomi saranno più marcati se si viaggia da Ovest a Est, questo perché per il nostro organismo è più facile allungare il ritmo circadiano piuttosto che accorciarlo.

 

Jet-Lag: i sintomi

CHE ORE SONO? IL JET-LAG SECONDO LA SCIENZA

I principali problemi derivanti dal Jet-Lag riguardano i tipici disturbi del sonno quali insonnia, sonnolenza durante il giorno o sensazione di non essere riposati già dal momento del risveglio.

Questi sintomi si accompagnano poi ad una serie di disturbi collaterali, tra cui:

La durata di manifestazione di questi sintomi varia a seconda di diversi fattori: il numero di fusi orari attraversati durante il viaggio, la direzione del viaggio, l’età e le condizioni generali di salute, l’idratazione.

 

Jet-Lag: prevenzione e cura

CHE ORE SONO? IL JET-LAG SECONDO LA SCIENZA

Prima di un lungo viaggio, ci sono alcuni accorgimenti utili che aiutano a prevenire o ridurre la sindrome da Jet-Lag:

Se poi arrivate stanchi, è perchè viaggiare è comunque faticoso!

Approfondimento: Nell’hotel del futuro si dorme bene!